L’impianto

 
 
 
 
 
 

Carta e Cartone

 
Ci occupiamo di riciclo rifiuti e gestiamo un flusso di materiale in convenzione Comieco proveniente dalla raccolta urbana e un flusso di materiale in libero mercato di provenienza da aziende industriali e commerciali
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Plastica

 
Esistono diverse tipologie di plastica ognuna delle quali è possibile che abbia un diverso metodo di recupero finale. Il nostro impianto che è preliminare al riciclaggio prevede diverse fasi di lavorazione per differenti tipologie di rifiuti che contengono plastiche. La plastica da imballaggio valorizzata nel nostro impianto viene conferita al consorzio di recupero plastica COREPLA, altre plastiche come il PE, HDPE, PVC ecc. vengono selezionate e valorizzate ed indirizzate presso industrie di polimeri che ne ricavano energia e/o materie plastiche da riciclo”
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Metalli

 
La produzione si avvale di macchinari di lavorazione di avanzata tecnologia ed elevata automazione per ogni processo di selezione dei materiali metallici presenti nelle frazioni dei rifiuti conferiti in impianto. L’esperienza maturata nel corso degli anni ci permette la lavorazione di una vastissima gamma di materiali al fine di avviare a recupero ferro, acciaio, rame e ottone.
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Alluminio

 
Il nostro impianto consente di valorizzare diverse tipologie di materiali successivamente riutilizzabili in altri ambiti. Il recupero dei rifiuti in alluminio avviene attraverso vari processi di lavorazione e fasi che vanno dall’accettazione e separazione degli stessi materiali alla selezione, cernita e abbattimento volumetrico.
 
 
 
 
 
 
 
 

Recupero materiale ingombrante

 
I rifiuti c.d. ingombranti (mobili, sedie, materassi ecc.) conferiti presso il nostro impianto, subiscono una serie di lavorazioni al fine di ottenere materiali più omogenei possibili e poter così avviare al recupero e riciclaggio i materiali componenti il rifiuto come legno, metallo, vetro ecc.
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

RAEE

 
Presso il nostro impianto sono presenti attrezzature per lo smistamento e il deposito dei rifiuti da apparecchiature elettriche ed elettroniche. La separazione per gruppi R1 - Apparecchiature refrigeranti, (es. Frigoriferi, congelatori, apparecchi per il condizionamento) R2 – Grandi bianchi, (es. lavatrici, lavastoviglie, forni a microonde, cucine economiche, ecc.) R3 – TV e monitor, (es. televisori, monitor di computer) R4 – PED CE ITC, apparecchiature illuminanti e altro, (es. aspirapolvere, macchine per cucire, ferri da stiro, friggitrici, frullatori, computer (unità centrale, mouse, tastiera), stampanti, fax, telefoni cellulari, videoregistratori, apparecchi radio, plafoniere) R5 – Sorgenti luminose, (es. neon, lampade a risparmio, a vapori di mercurio, sodio, ioduri), consente poi il conferimento alle industrie del recupero connesse alla rete del centro nazionale di coordinamento RAEE
 
 
 
 
 
 
 
 

Vetro

 
Dopo la fase di raccolta il vetro viene portato nell’impianto e opportunamente trattato e purificato con macchinari di ultima generazione da impurità quali carta, plastiche ecc. e successivamente trasportato negli impianti di produzione (vetrerie) dove viene fuso unitamente ad altre materie prime per diventare nuovo vetro.